I commercialisti fee only replicheranno l’esperienza degli accountants statunitensi? 

Si è chiuso con una grande partecipazione il primo Webinar formativo online organizzato dall’ordine nazionale dei dottori commercialisti dedicato alla consulenza finanziaria agli investimenti.

Circa 1000 iscritti hanno assistito in diretta al webinar sul tema ”Il Commercialista e la Consulenza Finanziaria agli Investimenti”, nel corso dell’evento, i Consiglieri delegati all’Area Finanza, Maurizio Grosso e Lorenzo Sirch, hanno presenteranno il documento recentemente pubblicato dalla Fondazione nazionale dei commercialisti  sulle opportunità professionali offerte dalla MIFIDII.

Nello specifico, in tema di Pianificazione Finanziaria e Patrimoniale alle Persone Fisiche e alle Famiglie, il webinar ha fornito l’occasione per un confronto con gli Accountants della sezione Personal Financial Planning di AICPA – American Institute of Certified Public Accountants.

E analizzando il contenuto dell’intervento sembra che la strada tracciata dall’ordine nazionale dei commercialisti sia quella di replicare in Italia l’esperienza ultra-decennale maturata dai colleghi statunitensi nella pianificazione finanziaria agli investimenti.

I Commercialisti negli Stati Uniti

Negli Stati Uniti, infatti, sono 400.000 i Certified Public Accountant (CPA) iscritti all’albo professionale, e circa 120.000 prestano anche il servizio di consulenza finanziaria e patrimoniale alle persone fisiche : personal financial planning.

L’AICPA, l’organizzazione professionale dei CPA negli USA, nel 1985 istituì una sezione (PFP Division) dedicata alla Pianificazione Finanziaria rivolta agli individui e alle famiglie, con il compito di supportare, incentivare e formare gli associati nell’ introdurre tale servizio nei propri studi professionali.

Nel 1987 AICPA decise di creare una Qualifica Specialistica PFS ( Personal Financial Specialist) da attribuire agli associati che sceglievano di erogare il servizio di PFP, aumentando, così, il grado di visibilità, credibilità e valore verso il proprio target di riferimento.
L’ordine professionale statunitense, in sostanza, ha facilitato l’aggregazione orizzontale dei servizi offerti dallo studio professionale inserendo la consulenza finanziaria agli investimenti da proporre ai clienti, predisponendo anche un percorso formativo per ottenere una certificazione professionale.
Infatti, per ottenere la certificazione PFP occorre superare una prova valutativa a cui è possibile accedere dopo aver maturato almeno 2 anni di esperienza nell’attività di pianificazione finanziaria personale, e un totale di 75 ore di formazione professionale nelle materie relative alla pianificazione.

Registro dei consulenti in materia di Investimenti “Investment Advisor”

Negli Stati Uniti, se un CPA eroga il servizio di Pianificazione Finanziaria Personale non è sempre obbligato a registrarsi come “Investment Advisor”.
L’obbligo scatta quando si forniscono raccomandazioni sugli investimenti finanziari
o si realizzano analisi su strumenti finanziari dietro compenso, in analogia alla riserva di legge prevista in Italia per le raccomandazioni personalizzate. In questo caso siamo di fronte ad una specializzazione di tipo verticale dell’attività di consulenza finanziaria che prevede l’iscrizione presso gli albi federali, o alla Sec, soprattutto se si superano i 100 milioni in Asset Under Management.

Negli Stai Uniti sono 40.000 i Personal Financial Specialist iscritti come Investment Advisor presso i rispettivi albi, pari a circa il 10% dei Commercialisti statunitensi.

Struttura di remunerazione

Il commercialista specializzato in pianificazione finanziaria, registrato come Investment Advisor, agisce come “fiduciario” del cliente, ovvero, opera esclusivamente nell’interesse del cliente e percepisce dal cliente un compenso per il servizio reso. In sostanza come per i consulenti autonomi italiani agisce in assenza di conflitti di interesse e la parcella può essere determinata in diverse modalità: fissa, oraria, in percentuale all’AUM.

 

Modello Italiano.

La strada tracciata dall’ordine nazionale dei dottori commercialisti è quella di ripetere l’esperienza dei colleghi statunitensi predisponendo dei percorsi formativi per rendere agevole l’integrazione orizzontale nello studio professionale del servizio di consulenza finanziaria agli investimenti. (consulenza generica).
A breve partiranno altri eventi formativi sul tema abbinati a video tutorial per facilitare la comprensione degli argomenti trattati nel documento predisposto dall’ordine nazionale dei commercialisti.
L’idea del consiglio nazionale, condivisa con l’OCF e Consob, è quella di favorire anche (e soprattutto) la specializzazione verticale del servizio di consulenza finanziaria portando almeno il 5% dei dottori commercialisti a sostenere la prova valutativa per l’iscrizione all’albo nella sezione riservata al consulente finanziario autonomo.

Per vedere il webminar completo clikka sul link (necessaria la registrazione):
LINK AL WEBMINAR COMPLETO ORDINE DEI COMMERCIALISTI 

Condividi sui social: [Sassy_Social_Share]

0 commenti

CONTATTI

Sede operativa:
Strada Statale 7 -  km 217,
81100 Caserta - loc. San Clemente

Sede legale:
Corso Garibaldi , 37
81030 Falciano del Massico (CE)
P.Iva: 04268070614

0823 805370

CONTENUTI

LAVORA CON NOI

[caldera_form id="CF5b56e4257c945"]
Software per la consulenza finanziaria

FAIRVALYOU PLATFORM

Fai un tour prima di decidere

Prova gratuita di 15 giorni

Compila il form per ricevere le credenziali di accesso.