Numero verde: 800 90 92 45 info@fairvalyou.it

 Personal Branding: l’importanza dei video.

Distinguersi dagli altri, essere innovativi, competenti e – soprattutto – visibili.

Per i consulenti finanziari posizionarsi nella grande e variegata piazza della Rete è una necessità, oltre che un’opportunità.
Per poterla sfruttare, bisogna impostare una strategia per individuare i propri punti di forza (conoscenze, competenze, stile, carattere, abilità, ecc.) e comunicarli poi nella maniera più credibile e tempestiva.

Importanza dei Video.

Solo pochi anni fa, il contenuto testuale di alta qualità era tutto quello che si poteva desiderare per il personal branding di successo.
Ma adesso, il testo non è più sufficiente.

Nel mondo dei social network le persone parlano un linguaggio universale, costituito da foto, emoticon, sticker, post, articoli e video. Tra interazioni e condivisioni immediate sui social, il video sta assumendo una valenza di marketing rilevante nel panorama mediatico.

Solo su Facebook in un solo anno, il numero dei post video per persona è aumentato del 75% a livello globale e del 94% negli Stati Uniti.
YouTube ha più di 1 miliardo di utenti che ogni giorno guardano centinaia di milioni di ore di video su YouTube e generano miliardi di visualizzazioni. Il numero di ore di visualizzazione ogni mese su YouTube aumenta del 50% anno su anno e ogni minuto vengono caricate 300 ore di video.

Il video è uno strumento molto potente, se utilizzato sapientemente.
È un ottimo modo per raccontare e mettere in risalto la brand history, indispensabile per comunicare i propri valori, obiettivi e brand identity e per costruire relazioni valide e solide con i clienti.

Perché fare un video.

Ci sono dati e statistiche a supporto di questa tesi: ad esempio, includere un video in una landing page può aumentare il tasso di conversione dell’80%.
Ma i video sono anche dei contenuti che le persone condividono volentieri con amici e conoscenti. Non a caso, infatti, il 92% di chi visualizza video sul mobile li condivide poi con qualcun altro.
I video sono essenziali nel processo di attrazione dei clienti.

Diversi esperimenti mostrano che il materiale utilizzato per un video content crea più emozioni positive. (Chih-Ming Chen)
I video sono generalmente presentati come storie e le storie sono 22 volte di più facili da memorizzare rispetto ai singoli fatti descritti a parole. (Jennifer Aaker, Stanford)
Le emozioni positive che si creano dopo aver visto un video possono influenzare le decisioni di acquisto degli utenti. (Scheibehenne)
Il cervello umano analizza immagini ferme/in movimento 60.000 volte più velocemente rispetto a un testo. (HubSpot)
Caricando un video sul tuo website, puoi aumentare le possibilità di ottenere un miglior posizionamento nella front page di Google (fino a 53 volte di più)
Utilizzare video nell’email marketing consente di aumentare la percentuale di click.
Il 71% dei marketer afferma che il tasso di conversione del video marketing superi di gran lunga altri tipi di contenuto.
Gli utenti sono 10 volte più propensi a condividere e commentare video, piuttosto che semplici contenuti di blog pubblicati sui social media

Come girare un video.

Un video non si gira “come viene”, non si improvvisa e non può avere una qualità tecnica scadente. Tutti fattori molto importanti, fondamentali per creare contenuti di buon livello.
Per prima cosa bisogna “scrivere il video” su carta. Non è pensabile che un video venga girato senza un minimo di “copione”.
Occhio all’audio!
Un errore che si commette spesso è quello di sottovalutare l’importanza dell’audio, concentrandosi solo sulla qualità video. L’audio è importante quanto l’immagine a video, se non di più!

E’ necessario munirsi di un microfono esterno, non registrare con i microfoni in dotazione dei dispositivi video (che nella stragrande maggioranza sono davvero pessimi). Con un audio pulito e “caldo” il video apparirà molto più professionale e avremo più possibilità di “piacere” e coinvolgere l’utente.

Cosa deve generare il video

tutti i video di successo hanno almeno uno di questi fattori al loro interno:
– Emozioni – le persone vengono coinvolte con video che puntano sulle emozioni : l’obiettivo è emozionare.
– Risposte – le persone hanno un problema o cercano informazioni più dettagliate su un determinato argomento, il video risolve i problemi e fornisce le informazioni necessarie (Problem Solving).

Editing

Il consiglio è quello di tagliare tutti i tempi “morti”, il video deve avere i giusti tagli, scorrere veloce e piacevolmente.
La soglia di attenzione sui video è si maggiore rispetto a quella concessa ad un articolo scritto, ma la decisione di continuare a guardare o no il video può scattare in qualsiasi momento (morto).
No voce bassa, no ritmi lenti, no lunghe presentazioni!
Mai e poi mai creare sigle o presentazioni più lunghe di 10 secondi!

Il tempo più indicato è tra i 6/7 secondi, in modo da non annoiare l’utente, senza prendersi il rischio di fallire in partenza!

Condividi sui social:

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Luglio: 2020
L M M G V S D
« Giu    
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Archivi

Categorie

CONTATTI

Sede operativa:
Strada Statale 7 -  km 217,
81100 Caserta - loc. San Clemente

Sede legale:
Corso Garibaldi , 37
81030 Falciano del Massico (CE)
P.Iva: 04268070614

 800 90 92 45

CONTENUTI

wtfdivi014-url1
wtfdivi014-url4
wtfdivi014-url7
wtfdivi014-url3
wtfdivi014-url8

CONTATTACI